TOP

Volley dream team

Affamati di pallavolo a corto di partite e di emozioni, vi proponiamo un tuffo nostalgico nel passato.

Quali sono stati i migliori giocatori di tutti i tempi?

Fare confronti tra epoche è sempre complesso: i modelli di prestazione cambiano, il gioco evolve, gli atleti giocano in contesti diversi.

Si è passati dal servizio a bilanciere al servizio top spin a 130 km/h; dai centrali schierati in ricezione all’inserimento del libero; dal gioco di palla alta, alle super, le quick e le pipe.

Però il gioco dei top players è troppo affascinante: chi ci ha più impressionato? Chi ha inciso maggiormente sul proprio team? Chi è il migliore di sempre in ogni ruolo?

Domande che scavano nel profondo della nostra passione per la pallavolo, affondano nelle emozioni provate guardando epici match.

Noi vi proponiamo il nostro sestetto e vi sfidiamo a fare altrettanto, pur sapendo che chi sceglie ne lascia fuori tanti altri di meritevoli. Allora partiamo.

Alzatore: Peter Blangè olandese campione olimpico (ahimè) nel 1996 ai danni dell’Italia, giocatore di 205 con capacità di giocare traiettorie rapide, con grande componente orizzontale, tali da fornire molti punti di impatto.,

Opposto: Joel Despaigne vincitore della Coppa del Mondo nel 1989, El diablo era il leader assoluto della Nazionale Cubana. Impressionante per capacità di salto e velocità di braccio, quasi infermabile in attacco.

Schiacciatori: due giocatori  tecnici, completi, dotati di mentalità vincente, grandissimo temperamento e personalità Lorenzo Bernardi e Karch Kiraly. Palmares straordinari per due giocatori fenomenali.

 

Centrali: due giganti dominatori del fondamentale di muro, grandi interpreti dell’attacco di primo tempo, il brasiliano Gustavo Endres e il russo Dmitrij Muserskij campioni olimpici, protagonisti al centro della rete.

 

 

Libero: nel ruolo più recente della pallavolo scegliamo un giocatore contemporaneo funambolico, che ha raggiunto secondo noi il top del livello mai visto, il francese  Jenia Grebennikov.

 

Allenatore: scegliamo colui che ha rivoluzionato il modo di giocare a pallavolo, proponendo per la prima volta la ricezione con soli  due giocatori, lo statunitense Doug Beal.

Ma un dream team non è tale se non c’è una voce narrante all’altezza per descriverne le gesta.

Inseriamo in questa speciale classifica colui che ha avvicinato tanti di noi alla pallavolo, entusiasmandoci con le sue telecronache competenti, vivaci e mai banali: Lorenzo Dallari.

E secondo voi, quali sono i  campioni che sono andati Oltrelasfida?

scrivi un Commento