TOP

Le donne di Nike

 

Agli uomini nello sport sono concesse intemperanze, aggressività, colpi di testa. Alle donne decisamente meno. Un atteggiamento fuori degli schemi e parte subito la critica.

Nike non ci sta e si fa promotore dei sentimenti delle donne che rivendicano il diritto di esternare le loro emozioni, di raggiungere i proprio obiettivi ad ogni costo, di andare oltre la sfida.

“Se ti chiamano pazza, mostra loro cosa una pazza può fare”.  Con queste parole, pronunciate da Serena Williams si chiude il nuovo spot di Nike, presentato in occasione della cerimonia degli Oscar 2019.

Le donne e le loro emozioni. Nella vita come nello sport. I loro pianti, le loro sfide, le loro proteste. E le etichette che vengono affibbiate ad ogni tipo di reazione: isteriche, squilibrate, melodrammatiche, pazze.

Se Dream Crazy , il precedente spot di Nike, tocca dritto al cuore “Dream Crazier  rivendica un diritto. Il diritto di essere persone… al di là dell’essere uomo o donna.

Se mostriamo le emozioni ci definiscono melodrammatiche – dice la voce di Serena –

Se ci mettiamo a giocare contro gli uomini, dicono che siamo matte.

Se sogniamo le pari opportunità, siamo delle illuse.

Quando lottiamo per qualcosa, siamo delle squilibrate.

Quando eccelliamo da qualche parte, deve esserci qualcosa di sbagliato in noi.

E se ci arrabbiamo, siamo isteriche, irrazionali o semplicemente pazze .

Ma una donna che corre la maratona è da pazzi.

Una donna sul ring della boxe è da pazzi.

Una donna che schiaccia a canestro è da pazzi.

Essere un’allenatrice del NBA è da pazzi.

Gareggiare col hijab è da pazzi.

Cambiare sport, fare un doppio avvitamento con lo snowboard o vincere 23 Grandi Slam, avere un figlio e poi tornare a gareggiare per vincere ancora è da pazzi, pazzi, pazzi, pazzi.

Allora mostra loro cosa sa fare una pazza”

 

scrivi un Commento